YSAL PUCCILAND
 
ysal forum ~ il forum dedicato allo yaoi

 
  Virtual shop FAQFAQ   CercaCerca   Lista utentiLista utenti   RegistratiRegistrati 
 ProfiloProfilo   Messaggi privatiMessaggi privati   Log inLog in 

Il Vaticano contro la depenalizzazione dell'omosessualità

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> off topic
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
fra
moderatore
moderatore


Registrato: 01/12/04 13:38
Messaggi: 124
Residenza: twingo



yaoipoints

MessaggioInviato: Ven Gen 02, 2009 12:25 pm    Oggetto: Il Vaticano contro la depenalizzazione dell'omosessualità Rispondi citando

Il Vaticano contro la depenalizzazione dell'omosessualità
[ripostato dal forum provvisorio]

donne scusate, non riesco a copiare il topic del forum provvisirio al meglio che così, con un copincolla in un post unico.
purtroppo per qualche ragione a me ingota si son presi i link che avevate postato, se riuscite a recuperarli ripostateli!



Unmei scrive:
Sono talmente schifata e scandalizzata da questa notizia che non riesco nemmeno a commentarla:

*link mancante*

Ma non hanno un briciolo di pudore, questi "uomini" di Chiesa? Non provano un minimo di vergogna, non si sentono dei vermi?
Al mondo c'è ancora chi incarcera o impicca una persona perché omosessuale, e loro a dire 'nooo, non possiamo chiedere di depenalizzare la cosa! Altrimenti poi i paesi che non approvano il matrimonio gay vengono tacciati di essere conservatori!'
Tra parentesi sottointendono dunque che è meglio sbatterli in galera o ammazzarli piuttosto che farli sposare, si direbbe.

Mi aspetto che la prossima volta si oppongano all'abolizione della pena di morte in generale, altrimenti che figura ci fanno i paesi che ancora la praticano?

Che schifo e che vergogna.

[Inviato: Lun Dic 01, 2008]



LaSignoraBlack (mrsblack) scrive:
Sera, intanto! Sono sempre io, anche se col nickname anglicizzato. Devo ammettere che non è il thread più bello dove ripresentarsi, ma appena l’ho letto non ho potuto esimermi dal commentare...

Che schifo e che vergogna per davvero. Ma sappiamo bene che tutto il nostro disprezzo non fa che accumularsi inutilmente, perlomeno da noi, perché i fedeli più convinti lo tacciono solo di anticlericalismo e continuano a dare il loro appoggio incondizionato al papa e al suo (mai termine fu più appropriato -.-) gregge.

Visto che al momento posso riportare le reazioni di un paese civilizzato, dico che nessun tg che mi è capitato di vedere in tv o sentire alla radio ne ha dato più di mezzo minuto di spazio e quindi notorietà. Le richieste sono trattate come tutte quelle provenienti da Vatican city: con noia e un po’ di scherno.

Certo, per quanto mi riguarda aspetto solo che Amnesty si accorga della serietà della folle richiesta e delle possibili implicazioni, e crei una campagna 'd'opposizione' mobilitando mezzo mondo.

[Inviato: Mar Dic 02, 2008]



LaSignoraBlack (mrsblack) scrive:
Apprendo oggi che sabato si terrà una manifestazione a Roma da parte delle associazioni gay. Presumo verrà taciuta ai telegiornali, perché immagino che i partecipanti abbiano molta poca voglia di festeggiare folkloristicamente:

Citazione:
Da Repubblica.it:
ROMA - Un sit-in in piazza Pio XII, adiacente a San Pietro, al confine tra lo Stato italiano e quello vaticano, alle 17 di sabato 6 dicembre. "Mai più uccisi perché gay", è lo slogan dell'iniziativa promossa da Arcigay roma, Arcilesbica roma e Certi diritti. Per protestare contro l'iniziativa dell'osservatore permanente del Vaticano presso le Nazioni Unite, Celestino Migliore, che ha chiesto all'Onu di non impegnarsi per la depenalizzazione universale dell'omosessualità - proposta promossa dal governo francese.


Per chi abita a Genova e dintorni, ce ne sarà una oggi dalle 12. alle 14 di fronte all'Arcivescovado.

[Inviato: Gio Dic 04, 2008]




Sinead scrive:
Ho letto la notizia nelle news dell'UAAR e sono decisamente schifata.
È incredibile quanto siano irrazionali e schifosi... non mi viene altra parola.

E sì.. anche a me dà l'impressione che li preferiscano morti piuttosto che sposati. Alla faccia del perdono e della misericordia dei cristiani... -.-


Il bello è che non è l'unica cosa a cui si sono opposti all'ONU... si sono opposti anche alla convenzione per i disabili (perché non vietava l'aborto e ammetteva l'educazione riproduttiva).
Inoltre... anche se hanno firmato la convenzione su cluster bomb hanno dovuto come al solito trovare qualcosa da contestare... e questa volta era sul termine "genere"... vi metto il link alla news dell'UAAR:

*link mancante*

Comunque davvero non ho parole... le uniche che mi soggiungono sono irriportabili.

[Inviato: Gio Dic 04, 2008]



Unmei scrive:
E intanto il vaticano (scritto volontariamente minuscolo) ha protestato, dicendo che le sue dichiarazioni sono state fraintese e strumentalizzate.... mhhh, quanto mi ricordano un certo qualcuno!
Se tutto il mondo ha frainteso, non dovrebbero forse imparare a esprimersi meglio?

Hanno detto 'ovvio che siamo contrari alla pena di morte'... dunque invece ok al carcere?

Citazione:
si sono opposti anche alla convenzione per i disabili (perché non vietava l'aborto e ammetteva l'educazione riproduttiva)



Alla Chiesa non va proprio giù che i laici possano ignorare le imposizioni vaticane. Si oppongono a divorzio, aborto, contraccezione, eutanasia, ricerca scientifica, unioni omosessuali, rapporti sessuali prima del matrimonio... magari il papa e i suo scagnozzi non ci dormono la notte, pensando a quanto sarebbe bello imporre a tutti la loro legge e le visione delle cose.

Ma riguardo lo specifico argomento di questo topic, l'atteggiamento della Chiesa in fondo non mi stupisce... la maschera è scivolta, mostrando il loro vero volto, di cui per altro avevamo già avuto più di un assaggio.
Una decina d'anni fa uno scrittore omosessuale, Alfredo Ormando, si diede fuoco in piazza san Pietro, per protestare contro l'atteggiamento della Chiesa nei confronti dei gay. Mori dopo una terribile agonia lunga giorni, e immediatamente il vaticano si premurò di dichiarare che non esisteva alcun nesso tra l'omosessualità di Alfredo e sl suo suicisio, e che non poteva assolutamente trattarsi di un gesto di protesta contro la chiesa cattolica.
Certo, il povero Ormando viveva in Sicilia, il posto più comodo per uccidersi era a Roma, sotto la finestra del papa ><

Poi però vennero pubblicate delle lettere scritte da Ormando, in cui erano chiarissimi imotivi del suo gesto, e dove era anche scritto a chiare lettere che si trattava di una protesta verso il modo in cui la chiesa trattava i gay.

E che dice, che fece la chiesa dopo che la verità venne fuori?
Nulla. Nemmeno una parola.

Se volete approfondire, vedete qui

*link mancanti* =__='

[Inviato: Lun Dic 08, 2008]
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> off topic Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it